I viaggi

p004_1_01
Quando si programma un viaggio e si prevede di partire con il proprio animale di affezione, è bene organizzarsi per tempo, almeno 2 mesi prima, in modo tale da poter adempiere agli obblighi previsti dalla regolamentazione sanitaria e procedere alle eventuali vaccinazioni.
È quindi necessario conoscere gli obblighi sanitari richiesti nella Nazione, o anche nella regione italiana, dove si intende recarsi e i regolamenti delle varie compagnie aeree, marittime e ferroviarie che si pensa di utilizzare.
Per chi vuole viaggiare con il proprio cane o gatto nel Regno Unito, ci sono, ad esempio, regole ben precise che non si possono ignorare.
Per chi, invece, vuole visitare l’Italia e desidera portare con sé un animale, deve sapere che l’ingresso sul territorio nazionale di cani, di gatti e di altre specie considerate d’affezione, o da compagnia, è regolamentato da specifiche norme a tutela della salute pubblica e animale.

In sintesi quando ci si sposta in una diversa regione o nazione è necessario:

tenere presente i regolamenti delle varie compagnie aeree, marittime e ferroviarie
rivolgersi al Consolato delle Nazioni dove si ha intenzione di andare per avere informazioni sugli obblighi sanitari richiesti
osservare le nuove disposizioni definite dall’Unione Europea dal 1 ottobre 2004.
Nel caso di cani per l’accompagnamento dei non vedenti sono previste delle facilitazioni.
In ogni caso, sebbene si tratti di animali accettati ovunque, è preferibile segnalarne la presenza al momento della prenotazione del viaggio.

Nelle pagine di questa area è possibile avere informazioni sui documenti e certificati del proprio animale che è necessario portare con sé; sulla regolamentazione sanitaria e sulle vaccinazioni richieste nel luogo di destinazione; su come comportarsi in relazione al mezzo di trasporto da utilizzare, sulle norme specifiche che regolamentano l’ingresso di cani e gatti nel Regno Unito e in Italia.

(Ministero della Salute)
dILdoTf