Casa da gatto

p009_1_01
Quando decidiamo di far entrare nella nostra vita un animale dobbiamo essere coscienti che da quel momento le nostre abitudini quotidiane cambieranno radicalmente. Non solo: anche la casa in cui viviamo dovrà subire delle piccole modifiche. Soprattutto nel caso in cui il nuovo arrivato sia un gatto. Questo piccolo felino dalla straordinaria agilità può raggiungere altezze insospettabili, intrufolarsi in pertugi angusti e mettere il muso in qualsiasi angolo del nostro appartamento.
La casa a prova di gatto non esiste. Tuttavia, qualche piccolo accorgimento essenziale può aiutarci a tenerlo lontano dai guai.
Il gatto è un animale molto curioso con una naturale tendenza a esplorare tutto ciò che trova sul suo cammino. Certo, l’olfatto lo aiuta a scartare alimenti e sostanze velenose, ma non è detto che un micio, soprattutto se cucciolo, non possa cadere nei numerosi tranelli che detersivi, insetticidi e deodoranti possono tendergli.
Tenere le sostanze pericolose, ben chiuse a chiave in un armadietto è il primo passo verso la sicurezza domestica.
Anche le finestre, soprattutto quelle dei piani alti, possono tramutarsi in veri e propri incubi, quindi fate attenzione a non lasciarle aperte quando micio è nei dintorni. Nel caso dei balconi è necessario rimuovere tutto ciò che possa agevolare i balzi sul corrimano e mettere una rete nei punti che potrebbero servire per tentare pericolose perlustrazioni sul cornicione.
I fili della corrente sono prede ambite: ricordano i serpenti e, quando si muovono, fanno rumore. Se sono vecchi e un po’ logori fate attenzione a non lasciarli a portata di zampa.
Non pensate che per mettere al riparo i vostri preziosi soprammobili basti porli su mensole molto alte.
Il metodo giusto per tenere il micio lontano dalle cose preziose e delicate è cercare di fargli capire che andandoci vicino o giocandoci non attira affatto la nostra attenzione.
Per quanto riguarda invece i vestiti non c’è scampo: se non avete la sana abitudine di riporli subito nell’armadio il gatto li sceglierà inevitabilmente come copertina!
Attenzione alle piante! Ai gatti le piante piacciono molto. In tutti i sensi. Per evitare spiacevoli distruzioni o avvelenamenti dolorosi il primo passo da fare è quello di mettere a disposizione del gatto un bel vaso con erba gatta (Nepeta catarìa], in modo da non indurlo ad assaggiare altre erbe presenti in casa allo scopo di stimolare l’espulsione delle palle di pelo dallo stomaco.
Per chi ha una casa “verde” un ottimo consiglio da seguire è quello di coprire la terra dei vasi (adorata dai gatti anche come lettiera alternativa) con ghiaia grossa o ciottolini di marmo.
Altri consigliano di spargere sul terriccio bucce di arancia o di mandarino che hanno un odore sgradito ai gatti, oppure infilare nei vasi piccoli bastoncini di legno che impediranno al micio di camminarvi sopra.

dILdoTf
mici3